Cerca:
Login: Password: Registrati
Ricorda password
Home page
Registrati
Profilo utente
I tuoi ordini
Il tuo carrello
Termini e condizioni
Offerte
Novità

Abbonamenti riviste 2013
Abbonamenti riviste 2014
Concorso dirigenti scolastici 2015

Corso Dirigenti scolastici 2015 - Corso Completo
Dettagli € 450,00

MANUALE PER L'INTEGRAZIONE SCOLASTICA DEGLI ALUNNI DISABILI


Prezzo*:  € 50,00  € 25,00 (-50%) Inserisci nel carrello  Inserisci nel carrello

*Il prezzo si intende IVA inclusa

Descrizione

Autori: Vittorio Venuti e Lorenza Carelli

Edizione: 2008

Sommario

Capitolo 1 - LA SCUOLA TRA RICONOSCIMENTO ED INTEGRAZIONE DELLA DIVERSITÀ

1.1 Definizione di diversità
1.2 La diversità nelle disposizioni ministeriali
1.3 L'integrazione e le diversità
1.4 Dal valore della diversità al valore della differenza

Capitolo 2 - L'INTEGRAZIONE SCOLASTICA DEGLI STUDENTI IN SITUAZIONE DI HANDICAP

2.1 Quoziente d'intelligenza: evoluzione della terminologia e della classificazione del deficit mentale
2.2 Breve guida storico-cronologica degli eventi che precedono l'integrazione scolastica in Italia
2.3 L'integrazione: riferimenti legislativi essenziali
2.4 L'integrazione nella scuola dell'autonomia

Capitolo 3 - LA MODULISTICA PER L'INTEGRAZIONE

3.1 Il D.P.R. del 24.02.1994
3.2 Il DPCM  n. 185 del 2006
3.3 Sintesi dei documenti per l'integrazione
3.4 Modello di diagnosi funzionale (DF)
3.5 Modello di profilo dinamico funzionale (PDF)
3.6 Modello di progetto educativo individualizzato (PEI)

Capitolo 4 - LA VALUTAZIONE

4.1 Valore della valutazione
4.2 La normativa di riferimento
4.3 Candidati in situazione di handicap ed esame di Stato

Capitolo 5 - PROGETTO DI VITA E CONTINUITÀ EDUCATIVA

5.1 Il progetto di vita
5.2 La continuità educativa
5.3 PEI e Progetto di vita
5.4 Orientamenti generali per una nuova politica d'integrazione

Capitolo 6 - ORIENTAMENTO SCOLASTICO E PROFESSIONALE

6.1 L’orientamento come prassi sostanziale dell’azione didattica
6.2 Orientamento dello studente in situazione di handicap
6.3 Dalla scuola secondaria di primo grado alla scuola superiore
6.4 Orientamento e autoconsapevolezza
6.5 L'orientamento nei diversi livelli scolastici
6.5.1  Un quadro teorico di riferimento
6.5.2  Orientamento nella scuola dell’infanzia
6.5.3. Orientamento nella scuola primaria
6.5.4  Orientamento nella scuola secondaria di primo grado
6.5.5  Orientamento nella scuola secondaria di secondo grado

Capitolo 7 - LINEE DI UN PROGETTO D'INTEGRAZIONE

7.1 Il ruolo della classe
7.2 L'insegnante di sostegno e la classe
7.3 Finalità del percorso d'integrazione
7.4 Costruzione di un progetto d'integrazione
7.5 Qualità dei processi di integrazione

Capitolo 8 - INTELLIGENZA E RITARDO MENTALE

8.1 Definizione di intelligenza
8.2 Intelligenza e personalità
8.3 Una molteplicità di intelligenze
8.3.1. La teoria dell'intelligenza multipla di Howard Gardner
8.3.2. La teoria delle tre intelligenze di Robert J. Sternberg
8.3.3. L'intelligenza emotiva
8.4 Il ritardo mentale
8.5 Caratteristiche del ritardo mentale
8.6 Forme dell'insufficienza mentale
8.7 Perfettibilità del ritardo mentale
8.8 Frequenza e aspetti clinici del ritardo mentale
8.9 Il falso problema dei “limiti”

Capitolo 9 - METACOGNIZIONE E MODIFICABILITÀ COGNITIVA

9.1.  L'approccio metacognitivo
9.2.  Autoefficacia e didattica metacognitiva
9.3.  Il metodo Feuerstein per la modificabilità cognitiva
9.3.1. I principi di mediazione
9.3.2. Il Metodo perla Valutazione del Potenziale di Apprendimento
9.3.3. Carta cognitiva e funzioni cognitive carenti
9.3.4. Il Programma di Arricchimento Strumentale
9.3.5. Il ruolo dell'insegnante, mediatore tra alunno e ambiente
9.3.6. Finalità e fasi di attuazione del PAS

Capitolo 10 - LA DIDATTICA DEL COOPERATIVE LEARNING

10.1. Finalità del cooperative learning
10.2. Il cooperative learning e gli alunni disabili
10.3. Il valore integrazionale del cooperative learning
10.4. Il cooperative learning e il tradizionale metodo d'insegnamento
10.5.  I compiti del docente nel cooperative learning

Capitolo 11 - LE MAPPE CONCETTUALI NELLA DIDATTICA

11.1.  Definizione e struttura della mappa concettuale
11.2.  Valenza formativa e didattica della mappa concettuale
11.3.  Utilizzo e vantaggi delle mappe concettuali
11.4.  Le mappe concettuali e gli studenti in situazione di handicap
11.5.  Distinzione tra mappa concettuale e mappa mentale

Capitolo 12 - MIGLIORARE L'APPRENDIMENTO SEMPLIFICANDO E ADATTANDO IL CONTENUTO DEI LIBRI DI TESTO

12.1.  L'adattamento del libro di testo
         12.1.1. Le fasi del processo
         12.1.2. Esemplificazione dello strumento per la semplificazione del testo
          12.1.3. Esempio di unità didattica semplificata

Capitolo 13 - LE PAROLE CHIAVE DELL'INTEGRAZIONE

GLOSSARIO DELLE PATOLOGIE






Torna alla homepage




PIVA: 07009890018